mercoledì 12 aprile 2017

Gerry Scotti senatore a vita: "Non voglio il vitalizio, ma non so a chi dirlo"


«Renzi? Con lui abbiamo 'in sospeso' una vecchia storia, quella della pensione...». Lo racconta a Un giorno da pecora (Radio 1) Gerry Scotti, showman e in passato parlamentare del Psi per una legislatura. Quei cinque anni a Montecitorio sono bastati a fargli maturare un vitalizio di 1.400 euro al mese, a cui però l'amato conduttore tv vorrebbe rinunciare. 
Scotti scrisse a Renzi nel 2014 per farsi togliere il vitalizio «Lui disse 'ci penso io, stai sereno!' Poi è sparito, ora non so a chi telefonare. Però mi ha detto che prima o poi si attuerà un provvedimento per cui chi vuole rinunciarci dovrà solo firmare la rinuncia, punto e basta».  

Post più popolari