lunedì 5 febbraio 2018

C'è posta per te, Salvatore in lacrime chiede perdono ma Silvia è impassibile: "Sei un buon attore"



La seconda storia di C'è posta per te è una storia d'amore finita male. Salvatore vuole scusarsi con Silvia dopo averla tradita per diverso tempo. Le sue bugie e le scappatelle hanno portato la donna a decidere di separarsi da lui, ma oggi sembra essere pentito di quanto fatto in passato e spera di poter ritornare con quella che sostiene essere la donna della sua vita.
Salvatore aveva creato una storia parallela con un'altra donna, quando decide di interromperla la donna lo ricatta di dire tutto a Silvia, così va avanti ancora per altro tempo fino a quando però le voci non arrivano a Silvia che dopo 6 anni decide di lasciarlo: «Non so cosa ti abbia raccontato. Sostiene sempre la stessa cosa alla quale io non credo, non ce la faccio a parlare perché io non ce la faccio a vederlo così. Io a questa storia della minaccia non credo, perché io certi comportamenti non li comprendo. L'ha portata in ristoranti molto belli a Napoli», così Silvia spiega a Maria De Filippi la sua fermezza.
Poi prosegue: «Non mi piace che venga a dirvi queste cose qui e mostrare la sua sofferenza. Chi ha messo in discussione tutto è stato lui. Ora sarebbe troppo presto, sono passati due mesi. Mia sorella è venuta a sapere dell'esistenza di questa persona cinque mesi prima di me, ha provato a parlare con lui, ma non è cambiato nulla». Silvia, nonostante le lacrime di Salvatore resta ferma sulle sue posizioni e convinta a non tornare con lui, sostenendo che le bugie dette e fatte sono troppe e che non riuscirebbe mai più a fidarsi di lui, ritenendolo solo un "buon attore".

Post più popolari

Google+ Followers